Poster(s) from
pro-EU/anti-Brexit campaing!

Focus_DEMOCRACY

“Cari amici, […] abbiamo raggiunto un momento critico che potrebbe rivelarsi un punto di
svolta per l’Europa come la conosciamo. […] Brexit potrebbe signifi care la fi ne della UE. È un’istituzione imperfetta, ma nel complesso si distingue per una visione del mondo democratica, per i diritti umani e fa vorisce la cooperazione.”

Con queste parole l’artista e fotografo Wolgang Tillmans, vincitore del Turner Prize, decise di scendere in campo nel maggio 2016 con una campagna pubblicitaria anti-Brexit.

Centinaia di poster, con slogan capaci di attirare l’attenzione soprattutto dei più giovani, invasero le strade della GB, nel tentativo di arginare il rifiuto verso l’Europa. Oggi, alla luce dei fatti, Tillmans non si tira indietro e porta avanti il progetto in versione Pro-EU.

Ingresso libero c/o ZONA K

 

FOCUS DEMOCRACY

Un progetto di

zona_k_logo

 

Con il sostegno di:
CLAPS COMPLETO SCRITTE LATERALI    02_MIBACT logo

Con il patrocinio del

brand milano

e con il patrocinio di

logo_CommissioneUElogo confederazione 02.1_MIL_081007_RGB_hoch

 

In collaborazione con:

GI_Logo_inkl_Claim_horizontal_green_IsoCV2[1]    Logo_Stanze_screenshot

BODIES IN URBAN SPACES

Focus_URBAN

COMPRA SUBITO IL TUO BIGLIETTO

ISTRUZIONI PER PARTECIPARE ALLA PERFORMANCE

 

Bodies in urban spaces è un intervento artistico in spazi cittadini per venti performer, a metà strada tra teatro e installazione. Ammassati sotto ad una panchina, incastrati tra un gruppo di alberi, in bilico su una fontana, appollaiati sulla cima delle mura o camuffati tra gli stipiti delle porte, i corpi degli artisti conducono il pubblico in un insolito itinerario all’interno degli spazi della loro città. Coinvolgono passanti, residenti e pubblico alla scoperta di nuove possibilità performative e regalano inedite suggestioni con le quali osservare luoghi già conosciuti. Presente da molti anni nei più importanti festival europei, il coreografo viennese Willi Dorner realizza con questo suo insolito intervento in spazi urbani una vera e propria azione site-specific, lavorando di città in città con gruppi di performer locali.

 

NB: Lo spettacolo è itinerante e sarà percorso a piedi.

Luogo di partenza: Biblioteca Dergano – Bovisa, Via Filippo Baldinucci, 76
Mezzi pubblici: 
bus 82, 92 / tram 2 / Ferrovie Nord Milano e Passante Ferroviario (Bovisa-Politecnico a 850 mt), M3 (Dergano a 950 mt)
Luogo di arrivo: in piena Milano


Posti limitati, preacquisto biglietto obbligatorio.
Ingresso : 10 Euro (biglietto unico)

 

COMPRA SUBITO IL TUO BIGLIETTO

Presentarsi nel luogo di partenza 20 minuti prima dell’inizio per ritiro biglietti e preparazione: vi verrà chiesto un documento come cauzione. Percorso a tappe obbligate, l’orario di partenza è improrogabile.

 

ideazione Willi Dorner assistenti coreografi Esther Steinkogler, Ian Per Dolan foto Lisa Rastl; perfomer per Milano Carolina Amoretti, Alice Bassetti, Davide Boi, Alessandra Bonincontro, Andrea Campani, Lorenzo Covello, Simona Drago, Antonella Fittipaldi, Alice Giuliani, Cinzia Galliani, Elisa Ghion, Lucrezia Palandri, Melania Pallini, Simone Paris, Mauro Plebani, Samuel Puggioni, Edoardo Sgambato, Francesca Sproccati, Clara Storti, Daniele Tenze assistente per Milano Luci Mazzi organizzazione Federica di Rosa supporto logistico Fattoria Vittadini

Coreografo viennese, Willi Dorner crea performance da palcoscenico, progetti site-specific, film e installazioni presentati nei maggiori festival internazionali. Bodies in urban spaces (2007) ha ottenuto importanti riconoscimenti internazionali (premio per l’arte interdisciplinare al KOÏNZI-DANCE Festival di Amburgo) e portato in più di 90 città in tutto il mondo. Dorner ha infine realizzato per il cinema i cortometraggi TREID (1999), mazy (2003), body trail e fleeting (2009), set in motion (2012) e every-one (2015).

 

FOCUS URBAN

Un progetto di

zona_k_logo

Con il sostegno di:
CLAPS COMPLETO SCRITTE LATERALI    02_MIBACT logo

Con il patrocinio del

brand milano

e con il patrocinio di

logo_CommissioneUE    logo confederazione 02.1_MIL_081007_RGB_hochOficina Cultural España alta
Logo_Cervantes_OKLogo4

In collaborazione con:
LogoDanae   Logo_Triennale

FOCUS URBAN

Le città europee crescono a vista d’occhio. Inglobano le periferie e si fanno metropoli. Salgono verso il cielo con nuovi importanti esperimenti architettonici. Sono i centri propulsori dello sviluppo economico, sociale, culturale, luoghi privilegiati di aggregazione, incubatori di innovazione e conflitti. Calamite per gli immigrati e chiunque sia in cerca di cambiamento. Veloci, dinamiche, pulsanti, ma anche disumane, stressanti, complesse. Sempre più tendono a perdere i loro tratti specifici per confondersi e assomigliarsi. In tutto ciò Milano non è da meno. Sempre più innovativa, sempre più europea, sempre più metropolitana. E, secondo noi, sempre più bella.

Il Focus Urban è un dunque un omaggio alla nostra città e, al contempo, una forma di ricerca, di domanda sui suoi limiti e le sue potenzialità. Insieme agli artisti coinvolti proviamo a riscoprirla e riraccontarla, portando in scena in suoi abitanti, penetrando nel suo intimo con gli spettacoli nelle case private, abitando luoghi di passaggio come gli alberghi, reiventando lo spazio pubblico con i performer di Willi Dorner.

 

Gli eventi del FOCUS URBAN:

14 – 15 settembre 2017 | ore 20.00

GUERRILLA di El Conde De Torrefiel (ES)
[Performance 80 min c/o Triennale Teatro dell’Arte ]

Una conferenza, una classe di Thai-Chi e una sessione di musica elettronica: queste sono le tre scene che compongo la pièce.
Un progetto ZONA K, DANAE FESTIVAL e TRIENNALE TEATRO DELL’ARTE


 

23 – 24 – 29 – 30 settembre 2017 | 17.45

BODIES IN URBAN SPACES di Cie Willi Dorner (AU)
[Perfomance urbana site-specific c/o Strade, piazze, cortili dei quartieri Isola-Garibaldi]

Un intervento artistico in spazi cittadini per venti performer, a metà strada tra teatro e installazione.
Luogo di partenza: Biblioteca Dergano – Bovisa, Via Filippo Baldinucci, 76 20158 Milano


30 settembre | ore 20.00 + 1 ottobre 2017 | ore 17.00
poi ogni MERCOLEDI’ e GIOVEDI’ dal 4 al 26 ottobre 2017 | ore 20.00

EUROPA A DOMICILIO/ HOME VISIT EUROPE
di Rimini Protokoll (Haug/Kaegi/Wetzel) (DE/CH)
[performance/gioco da tavola teatrale per 15 spettatori c/o Case private]
in collaborazione con Stanze

“Quanta Europa c’è in tutti noi?”

15 persone prendono parte a una performance da salotto, una sorta di role-play guidato, che intreccia storie personali e meccanismi politici dell’Europa.


6 – 7 ottobre 2017 | ore 20.30 + 8 ottobre 2017 | ore 17.00

GRIP di Fattoria Vittadini (IT)
[Performance/Danza c/o Case private]

Ogni essere umano ha diritto ad avere riconosciuti i diritti che gli permettano di aderire alla propria vita, a riconoscercisi e a riconoscerla.


26 – 29 ottobre 2017 | repliche alle ore 18.00, 19.00, 20.00

HEARTBREAK HOTEL, Stanza 304 di Snaporaz (IT)
[Performance c/o Hotel ZONA Garibaldi]

E’ la ricerca da parte di una donna della domanda mancante, dell’unica domanda che la potrà aiutare a orientarsi dentro il labirinto di specchi della propria identità.

 

FOCUS URBAN

Un progetto di

zona_k_logo

Con il sostegno di:
CLAPS COMPLETO SCRITTE LATERALI    02_MIBACT logo

Con il patrocinio del

brand milano

e con il patrocinio di

logo_CommissioneUE    logo confederazione 02.1_MIL_081007_RGB_hochOficina Cultural España alta
Logo_Cervantes_OKLogo4

In collaborazione con:
LogoDanae   Logo_Triennale

KLEISTER
un progetto fotografico per lo spazio pubblico

Focus_Germania

KLEISTER organizza mostre fotografiche nello spazio pubblico. I fotografi invitati si incontrano nel luogo deputato e incollano direttamente sulla parete le foto che essi stessi hanno scelto. La mostra rimane all’aperto, a disposizione di tutti, si trasforma col tempo e gli interventi dei passanti, finché sole e pioggia non cancellano completamente le immagini.

KLEISTER porta la fotografia sulla strada e sostiene giovani artisti e nuovi network creativi. E’ un progetto fotografico nato a Berlino dalla collaborazione tra Hannah Goldstein e Katja Haustein.

A cura di Kulturpalast Wedding e Hannah Goldstein.