LABORATORI
ALL’ISOLA KULT

Alla 5^ edizione dell’ISOLA KULT Festival, ZONA K propone:

I film dei supereroi da oggi avranno un’altra voce, la tua! Inventa le parole, inventa una voce sottile, grossa, terrificante e… vai col doppiaggio. La proiezione sarà esilarante!

Gli adulti saranno invitati ad entrare in sala un quarto d’ora prima della fine per vedere le trasformazioni.

Gratuito / Prenotazione obbligatoria: biglietti@zonak.it

 

In “prima mondiale” la proiezione dei cortometraggi ispirati al mondo della musica e del circo, realizzati dalle bambine e bambini che hanno frequentato i Campus Video estivi di ZONA K.

A fine proiezione un piccolo aperitivo per festeggiare il cast dei cortometraggi.

Gratuito / Gradita Prenotazione:  biglietti@zonak.it

Squadre, premiazioni e medaglie!
Vere e proprie Olimpiadi ma con prove che metterebbero in difficoltà anche gli atleti più preparati: staffette con bricchi d’acqua, gare di freccette, corse con palline da pingpong, e tanto ancora da provare. Ci sarà da divertirsi!!

@ Parco Bosco Verticale  con pioggia c/o ZONA K Via Spalato, 11
02.97378443  / gratuito/ biglietti@zonak.it

FOCUS URBANO

La stagione PLAY-K(ei) 2016 – Chi siamo? riprende dopo la pausa estiva con il Focus Urbano, per dare spazio alla volontà di ZONA K di parlare, riflettere e agire sulla realtà, soprattutto quella urbana che ci circonda.

Un focus dedicato a performance nate per abitare spazi non teatrali, per agire nello spazio cittadino e dialogare attivamente con le persone e gli elementi che lo compongono.

Artisti affermati ed emergenti rubano frammenti di realtà e li rielaborano secondo la propria poetica, mescolano creazione scenica ed elementi quotidiani, confondono il confine tra pubblico e privato, per portarci a considerare noi stessi e ciò che ci circonda con sguardo e atteggiamento rinnovato, fino a immaginare e, perché no, costruire, nuove realtà.

Gli eventi in calendario:

ven 23, sab 24, dom 25 settembre
dom 2, dom 23 ottobre e dom 12, dom 27 novembre
ore 17.00, 18.00, 19.00, 20.00
Scarlattine TeatroHAMLET PRIVATE
Performance teatro one to one – durata 40 min
c/o Type Bistrot, Via Pietro Borsieri 34, Milano

 

ven 23, sab 24, dom 25 settembre
ven 30 settembre, sab 1, dom 2 ottobre
ore 15.00, 16.00, 17.00, 18.00, 19.00
StrasseSOLO
Performance urbana – durata 50 min
c/o Stazione FS Garibaldi, Piazza Sigmund Freud, Milano

 

ven 23, sab 24, dom 25 settembre I ore 21.00
Ateliersi – URBAN SPRAY LEXICON
Spettacolo concerto – durata 50 min
c/o Key Gallery, Via Pietro Borsieri 12, Milano

 

23 settembre – 28 ottobre 2016
(lun –ven) ore 10.00 -19.00
BoomBangDesign
#POSTCARDSFROMISOLA
[Mostra]
c/o ZONA K, Via Spalato 11, Milano
 

 

sab 24 SETTEMBRE
10.15 – 16.00 [LABORATORIO con pausa pranzo]
16.00 – 16.30 [PERFORMANCE]
Alessio Calciolari e Filippo M. Ceredi, in collaborazione con Cinzia Delorenzi
STARING BACKWARDS – il 1° raduno cittadino di camminata all’indietro
c/o ZONA K, Via Spalato 11, Milano

 

Il FOCUS URBANO realizzato con il sostegno di:

CLAPS COMPLETO SCRITTE LATERALI

02_MIBACT logo

Con il patrocinio del

brand milano

Nel palinsesto di

Expo-in-cittÖ_logo_secondario

Un progetto di

zona_k_logo

#POSTCARDS
FROMISOLA

focus_urbano

Un work in progress che raccoglie in una serie di cartoline animate, ritratti ispirati ai personaggi che vediamo quotidianamente nel nostro quartiere, il quartiere Isola di Milano.

L’Isola è una zona vivace e colorata dove si vive come in un piccolo paese e ci si conosce tutti.

Con il tempo ci siamo affezionate alle persone che incontriamo ogni giorno e che, nel nostro immaginario, si sono progressivamente trasformate nei personaggi che hanno ispirato il progetto.

Ingresso gratuito.

@ ZONA K, Via Spalato 11

 

Il FOCUS URBANO realizzato con il sostegno di:
CLAPS COMPLETO SCRITTE LATERALI
02_MIBACT logo

Con il patrocinio del
brand milano

Nel palinsesto di
Expo-in-cittÖ_logo_secondario

Un progetto di
zona_k_logo

 

URBAN SPRAY LEXICON

focus_urbano

Una ricerca drammaturgica e performativa sulle scritte che appaiono e scompaiono dai muri delle città.

Una raccolta che compone nuove drammaturgie di espressioni altrimenti fugaci e trasforma i messaggi visivi in gesti performativi. Un’operazione artistica dove il linguaggio teatrale agisce in stretto contatto con le arti sonore e dove le dinamiche del paesaggio urbano diventano materiale scenico.

Ateliersi pone il suo sguardo sulla strada abitata, sulle incisioni di autori anonimi, laddove il confine tra pubblico e privato emerge mobile e indefinito.

[durata 50 min]

Biglietto € 8,00 (promozione speciale Isola Kult Festival)
Posti limitati, prenotazione obbligatoria.

LA PERFORMANCE SI SVOLGE @Key Gallery, Via Pietro Borsieri 12

Lo spettacolo è inserito anche nel programma dell’ Isola Kult Festival.

di e con Fiorenza Menni e Andrea Mochi Sismondi musica originale eseguita da Mauro Sommavilla (chitarra)

 

Il FOCUS URBANO realizzato con il sostegno di:
CLAPS COMPLETO SCRITTE LATERALI
02_MIBACT logo

Con il patrocinio del
brand milano

Nel palinsesto di
Expo-in-cittÖ_logo_secondario

Un progetto di
zona_k_logo

HAMLET PRIVATE

 

focus_urbano

L’Amleto di Shakespeare e la sua incapacità di agire danno vita a Hamlet Private: un Amleto confidenziale, vicino, che abbandona il contesto teatrale tradizionale e accoglie ogni singolo spettatore nell’intimità di un caffè per dare forma a un rapporto confidenziale tra spettatore e performer.

Un’esperienza privata ed esclusiva in cui lo spettatore ha la possibilità di esplorare e indagare la propria vita e i propri dubbi attraverso i tarocchi.

Le domande di Amleto diventano le nostre domande, il suo esitare il nostro esitare e lo spettatore si ritrova, al tavolo di un bar, a riscoprire Amleto, uomo contemporaneo e abisso di interrogativi.

[durata 40 min]
Posti limitati, pre-acquisto obbligatorio. 

biglietto Intero € 13,00 / biglietto Ridotto € 8,00
Riduzioni:
under18, over65, studenti universitari, membership Teatro delle Moire

ACQUISTA IL TUO BIGLIETTO QUI

Dal 23 al 25 settembre 2016<br>il 23 ottobre;<br> il 13 novembre; il 27 novembre<br>ore 17.00 , 18.00, 19,00 e 20.00
LA PERFORMANCE SI SVOLGE @ Type Bistrot, Via Pietro Borsieri 34
Ultima performance ore 20.00 con termine ore 21.00.

Il 2 ottobre 2016 ore 17.00 – 21.00 con inizio ogni ora
LA PERFORMANCE SI SVOLGE @ Carpe Diem Café, Corso Garibaldi 26
Ultima performance ore 20.00 con termine ore 21.00.

Lo spettacolo è inserito anche nel programma di Isola Kult e Garbaldi Kult Festival*.
Durante i festival promozione speciale solo biglietti ridotti.

script e direzione Martina Marti; consulenza artistica Michele Losi (Pleiadi Art Productions); attori Giulietta Debernardi, Marco Mazza, visual design e fotografia Erno Raitanen; responsabile produzione e traduzione Angelica Maran; produzione ScarlattineTeatro/Campsirago Residenza e Gnab Collective; 
con il sostegno di MIBAC, Regione Lombardia, Fondazione Cariplo, Kone Foundation, Arts Council of Finland, Swedish Cultural Foundation in Finland, Performance Center Eskus, City of Helsinki Cultural Office; © original version 2012 Martina Marti, Marion Maisano & Cécile Orblin

 

Il FOCUS URBANO realizzato con il sostegno di:

CLAPS COMPLETO SCRITTE LATERALI

02_MIBACT logo

Con il patrocinio del
brand milano

Nel palinsesto di
Expo-in-cittÖ_logo_secondario

Un progetto di
zona_k_logo

 

SOLO

focus_urbano

“Non c’è niente di più difficile che seguire qualcuno che sa di essere seguito.”
Un detective privato, Rimini, 2015

SOLO è un progetto site-specific che lavora su spazi urbani complessi, come le grandi stazioni dei treni, e le persone che li popolano, un’umanità in transito e circolazione, con i suoi ritmi e tempi di percorrenza peculiari.

SOLO è un percorso, una passeggiata individuale che pone lo spettatore, colui che guarda, al centro di una rete di relazioni possibili, di una folla che si muove, come l’ingranaggio di un sistema più ampio.

SOLO tenta di generare uno sguardo alternativo su un luogo conosciuto e accessibile a tutti, senza processare ciò che vede ma aprendosi alla costruzione di universi paralleli, possibili e riproducibili.

[durata 50 min]

Intero € 13,00 / Ridotto € 8,00
Posti limitati, prenotazione obbligatoria.
È necessario acquistare i biglietti entro il giorno precedente la performance.

ACQUISTA IL TUO BIGLIETTO QUI E POI LASCIACI IL TUO NUMERO DI TELEFONO

LA PERFORMANCE SI SVOLGE @ Stazione FS Garibaldi, Piazza Sigmund Freud
Il luogo preciso di inizio verrà comunicato allo spettatore il giorno precedente la performance.
Ultima performance ore 19.00 con termine ore 20.00.

NB ! Il telefono cellulare è strumento fondamentale per partecipare alla performance. Sarà indispensabile lasciare il proprio numero alla biglietteria in fase di prenotazione; verrà utilizzato esclusivamente per lo svolgimento della performance, nel rispetto della privacy.  

Lo spettacolo è inserito anche nel programma di Isola Kult e Garbaldi Kult Festival*.
Durante i festival promozione speciale solo biglietti ridotti.

 

concept Francesca De Isabella, Sara Leghissa; versione creata per ZONA K da Lorenza Cervara,  Fabiola Dusetta, Teresa Scalare, Floida Skraqi, Antonella Spina, Chiara Tirloni, Flora Vannini e da Francesca De Isabella, Elena Cleonice Fecit, Sara Leghissa; produzione Strasse 2013-2016; coproduzione Uovo Performing Arts Festival col supporto di MACAO – Nuovo Centro per le Arti, la Cultura e la Ricerca, Vooruit Kunstencentrumand DE.MO./MOVIN’UP Project: Movin’UP Session II, 2013 curato dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Direzione Generale per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e le arti contemporanee; Direzione Generale per lo spettacolo dal vivo e GAI – Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani

pics by Luca Chiaudano

 

Il FOCUS URBANO realizzato con il sostegno di:
CLAPS COMPLETO SCRITTE LATERALI
02_MIBACT logo

Con il patrocinio del
brand milano

Nel palinsesto di
Expo-in-cittÖ_logo_secondario

Un progetto di
zona_k_logo

STARING BACKWARDS

focus_urbano

Hai sempre camminato in avanti ma sei curioso di scoprire l’effetto che fa farlo all’indietro?

È ora di provare partecipando al primo raduno cittadino di camminata all’indietro!

Sabato 24 settembre dalle 10.00 alle 16.30 all’interno di
ISOLA KULT Festival

Scopriremo insieme l’effetto che fa allontanarsi dalle cose, anziché andare loro incontro.
La partecipazione è gratuita.

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Un’irruzione silenziosa nel tessuto urbano: un gruppo di persone camminano all’indietro in uno spazio pubblico per 20 minuti, riappropriandosi di un luogo attraverso un gesto semplice che creerà per i passanti uno scenario irreale.

La performance è il punto di arrivo di un laboratorio che include una prima parte di esercizio fisico in sala e una seconda parte di approccio percettivo al luogo scelto per la performance.

Non è richiesta alcuna esperienza performativa pregressa e le attività proposte sono compatibili con molte diversità corporee e psicomotorie.

STARING BACKWARDS
Il 1° raduno cittadino di camminata all’indietro
Sabato 24 settembre dalle 10.00 alle 16.30
c/o ZONA K | via Spalato 11 Milano

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Un progetto di Alessio Calciolari e Filippo M. Ceredi
In collaborazione con Cinzia Delorenzi

Con il supporto di ZONA K

Per ulteriori informazioni sul progetto clicca QUI.

 

Il FOCUS URBANO realizzato con il sostegno di:
CLAPS COMPLETO SCRITTE LATERALI
02_MIBACT logo

Con il patrocinio del
brand milano

Nel palinsesto di
Expo-in-cittÖ_logo_secondario

Un progetto di
zona_k_logo

 

PER FAVORE, NON FACCIAMO GLI EROI!

Extra_evento

All’interno del festival ISOLA KULT

“Ti senti una persona civile? Allora partecipa al nostro percorso performativo per diventare  Eroe Metropolitano 2016″
a cura dei partecipanti al PerformingLab di ZONA K coordinamento artistico – Renzo Francabandera e Michela Mastroianni.

 

CHI PUO’ PARTECIPARE ALL’ISTALLAZIONE?

Cittadine e cittadini che giorno dopo giorno si ostinano a realizzare piccole grandi azioni di civiltà nella loro pratica di vita, lavoro e ozio.

Attribuiremo, ai migliori, lo status che compete loro.

Gli aspiranti eroi metropolitani dovranno inviare la propria candidatura agli indirizzi mail sotto riportati o tramite la pagina Facebook “Premio Eroe Metropolitano”. I candidati, verranno selezionati durante il percorso, e daranno dimostrazione delle proprie capacità e caratteristiche eroiche al cospetto di una giuria di pari.

Sono candidabili eroi individuali o in gruppo.

Partecipazione gratuita. Prenotazione obbligatoria.
Durata 40-50 minuti.
Ingressi su prenotazione ogni inizio d’ora dalle 11,00 alle 19,00.

A fine serata festa eroica con tutti i partecipanti e nomina del vincitore.
Dress code per l’occasione: mutande eroiche su pantalone e mantello!

Per informazioni e regolamento:
nonfacciamoglieroi@gmail.com
organizzazione@zonak.it

PaginaFacebook

STRASSE / SOLO

VUOI PARTECIPARE?

 

CHI STIAMO CERCANDO:
persone che abitano il quartiere ISOLA o che  frequentino/conoscano la zona limitrofa alla stazione Garibaldi.

Non è necessariamente richiesta alcuna conoscenza specifica performativa.

SOLO è aperto a tutti. E’ richiesta una buona dimestichezza nell’uso dei telefoni cellulari.
La partecipazione è gratuita.

 

IL PROGETTO:
SOLO è un progetto site-specific ed è progettato di volta in volta in luoghi differenti, spazi pubblici come ad esempio le Grandi Stazioni, luoghi complessi di transito e circolazione, vissuti da persone legate a ritmiche e tempi di percorrenza precisi.

Il lavoro del partecipante è quello di mettersi in relazione a questa complessità per generare uno sguardo alternativo su un luogo conosciuto e accessibile a tutti, senza imporre così una visione unica delle cose.

Usando i telefoni cellulari per mettersi in comunicazione col pubblico, il lavoro crea ambiguità tra realtà e finzione. Gli stessi partecipanti/performer sono nella posizione di non sapere inizialmente chi sia lo spettatore, ma seguono un codice di azioni che permetterà loro di intuirlo mano a mano, e di guidare così il suo sguardo e le sue direzioni.

 

STRASSE
E’ un progetto fondato a Milano nel 2009 da Francesca De Isabella e Sara Leghissa.
Strasse lavora sul linguaggio performativo legato all’espressione del corpo in relazione al paesaggio urbano, e sul linguaggio cinematografico come filtro di osservazione della realtà.

Il lavoro che Strasse porta avanti genera la possibilità per lo spettatore di trasformare il suo punto di vista sullo spazio e sul contesto in cui l’opera è costruita, permettendogli di vedere ciò che già esiste, al fine di creare cornici sulla scena e sulle cose.

 

CALENDARIO

Prove:
dal 15 al 19 giugno, il 22 e il 29 settembre 2016
Indicare sul modulo di partecipazione la fascia oraria di preferenza.
Per la buona riuscita del progetto, ogni partecipante dovrà garantire la propria disponibilità per tutti i giorni di prova nella fascia oraria scelta.

 

Presentazioni pubbliche:
dal 23 al 25 settembre, il 29 settembre e l’1 e 2 di ottobre 2016

SOLO verrà presentato al pubblico durante l’ISOLA KULT, il festival culturale del quartiere isola organizzato da ZONA K.
Per la buona riuscita del progetto, ogni partecipante dovrà garantire la propria disponibilità per tutti i giorni delle presentazioni pubbliche, concordate precedendemente con la compagnia.

 

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA

  • Modulo di partecipazione da compilare in ogni sua parte.
    Il modulo è richiesto anche per i partecipanti minorenni.
  • Qualche riga di motivazione.

 

Tutta la documentazione dovrà essere inviata via email
organizzazione@zonak.it indicando nell’oggetto “SOLO-Selezioni”.

Per ulteriori informazioni contattare Silvia Orlandi 393.8767162.

 

pic. by Luca Chiaudano

PER FAVORE, NON FACCIAMO GLI EROI

Laboratorio-Studio per la creazione di azioni performative sui temi del mito, della favola contemporanea e della leggenda metropolitana con restituzione finale alla città.

«Ogni uomo porta in se stesso una camera»: l’incipit del primo dei Quaderni in ottavo di Kafka, potrebbe ben spiegare il senso di claustrofobia ma anche di autoreclusione che il nostro  tempo sta inducendo, amplificando il paradosso della coesistenza fra iperconnessione e isolamento.

Mentre si muove in spazi apertissimi, nuovi quartieri nelle metropoli, la nostra mente, attraverso corridoi, porte, quinte, stretti luoghi di passaggio, abita il vissuto in un limbo di inspiegabile inadeguatezza.
La recente performance Remote di Rimini Protokoll ci ha posto proprio davanti a questa dicotomia, amplificata dall’uso della tecnologia, facendoci vivere isolati in uno sguardo fragile, buttato sulla città al tramonto.

Come nei racconti di Carver, spesso segnati da interruzioni e che si concludono su una sospensione, i racconti del nostro quotidiano si nutrono di notizie condivise sui social, pezzi di informazione frammentata, copia-incolla del reale, che contribuiscono ad alimentare leggende, miti ma anche paure e frasi senza conclusione. Affogati nell’enigma della comprensione reciproca, a tratti inattingibile, la Babilonia cantata da Marley appare molto più prossima di quanto non si immagini.

Qual è la funzione dell’arte in questa Storia condivisa di cui facciamo parte come esistenze pericolanti, in attesa di un gesto eroico che in fondo sappiamo non arriverà mai. Il nostro tempo ci vuole eroi o rinchiusi nella nostra stanza a vivere una favoletta senza finale in forma solitaria? Ci sentiamo realizzati o dentro un reality?

E mentre l’Occidente contemporaneo ha seppellito persino l’assoluta semplicità delle cose elementari sotto troppi strati di parole, di descrizioni, d’immagini Instagram, ci troviamo a confrontarci con altre culture che in modo impattante rispondono, con modi anche violenti e alle nostre generazioni finora ignoti, agli interrogativi cui non sappiamo dare risposta.

Giochiamo per la vittoria o siamo rassegnati anche alla sconfitta, con il mondo delle macchine piuttosto che con le culture altre, purchè sia dolce e la meno dolorosa possibile, come nei libri di Carver, o in film come Birdman?

Per conoscere cos’è e cosa è stata la propria vita c’è bisogno – come in Cathedral di “non stare dentro a niente”, ovvero di abbandonare le pareti della casa, del teatro, dell’ospedale. Aprire la finestra e respirare la libertà, per una volta, di poter scegliere, rinunciando a essere eroi ad ogni costo e accettando l’eredità dei fallimenti, il nostro tempo ha trovato amore, anche se in modo provvisorio. Per quell’amore si può precipitare sull’asfalto e volare via come il protagonista di Birdman. O Icaro.

Programma
Il percorso si articolerà in 5 incontri di due ore circa su un arco di una decina di settimane.

I primi incontri consentiranno l’acquisizione di strumenti di analisi critica attraverso materiali visivi e multimediali.

Si passerà poi ad elaborare le conoscenze, iniziando il lavoro vero e proprio di segno e creazione.

La visione di quattro spettacoli della stagione di ZONA K permetteranno l’esemplificazione e l’applicazione dell’approccio critico acquisito. Ogni spettacolo vedrà al termine un momento di confronto tra i partecipanti al laboratorio, il pubblico e gli artisti.

Tutto questo troverà infine esito nell’ultimo incontro, e nella possibilità di un momento pubblico.

Il progetto, che si svolgerà fra marzo e maggio ha lo scopo di coinvolgere chiunque abbia curiosità verso le arti dal vivo nelle sue molteplici forme (teatro, danza, arti visive, musica ecc..) in un percorso fatto di strumenti per comprendere, e per chi lo voglia sperimentare, i linguaggi dell’arte attraverso continui intrecci tra arti visuali, arti performativa e scienze del territorio.

5 incontri (ore 20.00 – 22.00)
4 spettacoli
2 interventi di artisti celebri delle arti visive
1 evento finale di restituzione alla città

 

Costo di partecipazione di tutto il laboratorio € 50,00

Le date
1. gio 3 marzo 2016
2. mar 22 marzo 2016
3. gio 31 marzo 2016
4. gio 7 aprile 2016
5. gio 21 aprile 2016

Spettacoli inclusi nel pacchetto formativo:
Dehor Audelà (14 o 15 marzo 2016)
TeatrInGestazione (8 o 9 maggio 2016) e brindisi finale.

Spettacoli con ingresso biglietto ridotto:
Motus (una data dall’8 al 12 marzo 2016)
Teatro Utile / Mascherenere (una data dal 6 all’8 maggio 2016)

Incontro di preparazione a settembre – gio 15 o gio 22 settembre 2016
La restituzione performativa finale avverrà durante il festival ISOLA KULT  23/24/25 settembre.

Iscrizioni e Informazioni: organizzazione@zonak.it 02.97378443

 

FORMATORI

Renzo Francabandera

Giornalista da oltre vent’anni, critico d’arte e teatro. Laurea, Master e Phd in discipline sociali e Master biennale in Arte e Letteratura dell’Era digitale con l’Universidad de Barcelona- IL3 (ESP).

Scrive per numerose testate giornalistiche (Hystrio, klpteatro.itwww.paneacquaculture.net tra le altre). Realizza illustrazioni e copertine per l’editoria e opera come live performer. Ha collaborato per la sezione spettacolo e arti performative alle candidature delle città di Cagliari e Siena nella candidatura a Capitale Europea della Cultura 2019.

Tiene laboratori e progetti di formazione sui linguaggi della contemporaneità e l’arte performativa in tutta Italia.

 

Michela Mastroianni

Esperta di linguaggi, teoria dell’apprendimento e sviluppo della testualità multimediale nel contemporaneo, è insegnante di lingue e letterature classiche.
E’ Master in “Ingegneria dei sistemi multimodali per la valorizzazione e la fruizione dei beni culturali” e in “Tecnologie per la Didattica” del Politecnico di Milano, dove collabora a gruppi di lavoro sull’uso degli strumenti del web 2.0 nel settore dell’istruzione, dell’informazione e della cultura nella prospettiva del Lifelong Learning e del Social Learning.
Riveste incarichi di coordinamento delle attività di formazione del personale docente e di gestione della comunicazione istituzionale attraverso il web.

 

Grazie a tutti i partecipanti di IK 2015

Questa seconda edizione di ISOLA KULT è stata meravigliosa!
Grazie a tutti gli adulti e bambini che vi hanno partecipato con entusiasmo e curiosità, mettendosi in GIOCO con il quartiere ISOLA e con i suoi abitanti.

ISOLA KULT 2015 è stato organizzato e coordinato da ZONA K col supporto di alcuni cittadini che hanno volontariamente formato un Comitato Artistico, che ha selezionato gli spettacoli e performance della fascia serale, e un Comitato Creativo, che ha inventato e gestito la Caccia all’Isola.
Un ringraziamento speciale va a Chiara Tirloni, Federica Caruso, Alessandro Boscaro, Claudia Mazzei, Daniela Rossi, Lucrezia Pizzetti, Tiziana Patrono e Maurizio Kovacs.

Le compagnie e artisti selezionati dal Comitato Artistico: duperdu, Walter Leonardi, Tommaso Arosio e Fedra Boscaro e i Panda Project (spettacolo annullato per motivi familiari).

Grazie a tutte le realtà che hanno proposto laboratori, mostre, incontri, giochi, performance, che hanno reso ricco il programma di ISOLA KULT 2015:
AngolomilanoMIC, Museo Interattivo del Cinema e Fondazione Cineteca ItalianaIstituto Italiano di Fotografia, Virginia Bettoja, Andrea MarianiLuca RotondoVirgilio CarnisioGianmarco MaravigliaVincenzo Bruno, Nicola Bertasi, Alex Bar, Art-too, Isabella Inti (ADA Stecca); Pier Vito Antoniazzi (Distretto Isola), Elena Recchia (9per9 –Orto condiviso), Paola Brioschi (Famiglie con le ali- doposcuola), La Fabbrichetta[.BOX] e Visualcontainer, IsolaPepeVerdeFattoria Vittadini, Benedetta Bagnara (soprano), Anna Bessi (mezzo-soprano) ed Elena Caccamo (mezzo-soprano), Noemi Bresciani, Cristina Zaiat, www.capraecavolimilano.itFIAB Milano CiclobbyElena (Isola Libri) e Ruggero (Teatroinscatola), The Good News Gospel Choir, i commercianti del mercato del sabato, Raffaele Busin, I MangiaFavoleClaudia RordorfAccademia Scacchi Milano, MilanoFilmFestival, Vinario11Spazio B**KAnna Resmini e Giulia Zaffaroni, Gianpietro Piretto (Prof. di Slavistica), Mario Alessandro Curletto (Prof di Letteratura e civiltà russe) e Giovanni Cervetti (Presidente Associazione Italia-Russia), INSMLI – Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in ItaliaCarrousel Kids, Michela Muroni, Teatrino al RovescioSpazio d’ArSTRIPES Coop Onlus, Bar Cosmo, Sofia Chinesebistro, Wafa Charaf, Nicola Mogno, ShareRadioMusicaingiocoAcademia de Capoeira Mestre BaixinhoCompagnie Malvistec-r-u-d.

Per Caccia all’Isola, la caccia al tesoro in quartiere un grazie a:
Lotus Pocus, Sally acconciatureMusicaingiocoUroburo per i premi messi in palio.
Tutte le tappe coinvolte:
Vinario11Spazio B**KMusicaingiocoIsola LibriSally acconciature, Bar Alex, Uroburo, Il Girotondo, De Feudis Nicola Fruttivendolo, Edicola di Piazzale Segrino, La bancarella delle Olive al mercato del sabato in piazza Minniti, Pollo da Ernesto al mercato del sabato in piazza Minniti, Salumi e Formaggi al mercato del sabato in piazza Minniti, Nonsolodanza, La sartoria cinese di via Ugo Bassi, Ferramenta Musto, Pastaia di Porro Lambertenghi, Panificio Caffetteria Angela di Via Borsieri, Parrucchiere Le Gemelle di via Jacopo dal Verme, FIAB Milano Ciclobby, Vintage Bakery Pasticceria, Sospiro di Vino, I nusc’ laboratorio pasta fresca, Baby Isola, L’IsaLady Quetzal Tattoo, Mio Bio, Cartoleria Toscanini, Parrucchiere Mimmo di via Ugo Bassi, 50’s TattooBotteghe di Leonardo, Beershow, Acquolina Milano, Bar alla Fontana, Blackout Fashion Lab, Pasticceria GolaErboristeria Astragalo di via Garigliano, Tomasello Elettrodomestici di via Borsieri, Gruppo Apicoltori Riuniti di Piazzale Lagosta, Equilibrio Urbano.

 

ISOLA KULT 2015 è un progetto di ZONA K con il prezioso aiuto del Comitato Artistico e Comitato Creativo del quartiere, il patrocinio e il contributo del Comune di Milano, il supporto di Distretto Isola, è un’iniziativa di EXPO in città.
Grazie speciale a Ferramenta Musto per il supporto.

INTERKULT  è un progetto di ZONA K con il contributo del Comune di Milano Consiglio di ZONA 9, ADA Steccade.de.p – design democratico e partecipatoINSMLI – Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in ItaliaMIC, Museo Interattivo del Cinema e Fondazione Cineteca ItalianaAcademia de Capoeira Mestre Baixinho, Associazione genitori Scuola Govone, in collaborazione con STRIPES Coop OnlusCooperativa A.me.lin.c.

Sperando di non aver dimenticato nessuno (in caso contrario tirateci le orecchie!! e scriveteci!), diamo a tutt* voi l’appuntamento al 2016.

 

 

 

PELLE

Volevo trovarmi ma non riuscivo a inseguirmi. Nell’attesa ho cucito una nuova pelle. Una corazza. Mi sono sdraiata, l’ho indossata e non ho sentito nulla. Restavo immobile, esposta. Forse chi aspetta non è immobile.

 

A cura di Desireé Sacchiero con Noemi Bresciani

Cucina marocchina

Un laboratorio di cucina narrativa che vuole creare un ponte tra culture diverse, unite dalla passione per il cibo e per il racconto.

La cuoca Wafa Charaf insegnerà a prepare un piatto tipico condito da racconti e storie del suo paese.

Partecipazione gratuita (massimo 6 partecipanti) prenotazione obbligatoria:
02.97378443 biglietti@zonak.it

azione INTERKULT

 

“Per un novissimo Bestiario”
di e con Fedra Boscaro e Tommaso Arosio

Body mapping, l’arte del video mapping applicata al corpo umano: le proiezioni di Arosio e Boscaro trasformano il corpo della performer in sorprendenti esseri immaginari, creature del contemporaneo che indagano il rapporto tra corpo umano e corpo immaginato.

Scelto dal comitato artistico di IK.

Ingresso libero

CIAO ISOLA KULT 2015

Salutiamo l’ISOLA KULT che si chiude con cibo, allegria, performance in piazzale Archinto.

A cura di ZONA K.

Partecipazione gratuita, in caso di maltempo si terrà @ZONA K, via Spalato 11

“L’urlo dell’Isola”

I partecipanti del laboratorio metteranno in scena la performance “L’urlo libera tutti”, per stimolare i cittadini a prendere parte all’Urlo dell’Isola : )

Gli obiettivi del laboratorio / performance sono di creare un gruppo coeso e stimolare
la relazione tra i partecipanti grazie agli strumenti de “le compagnie malviste” con
l’ospitalità di “c-r-u-d, a place where…”

A cura di Compagnie Malviste col supporto di c-r-u-d.

Partecipazione gratuita

Corti Sfusi

Selezione di cortometraggi dal mondo sul tema del gioco. Un aperitivo all’insegna della cultura del vedere e degustare buon vino.

A cura di MilanoFilmFestival

Partecipazione gratuita con consumazione obbligatoria

Azione “INTERKULT

 

“Roda di strada”

Una vera Roda di strada, da guardare, imitare, provare. La Roda è il cerchio di persone all’interno del quale si svolge l’antica danza brasiliana della capoeira che è rito, lotta, ballo, gioco e acrobazia.

A cura di Academia de Capoeira Mestre Baixinho.

Partecipazione gratuita

Azione “INTERKULT

Play=Suona con me!

Incontro per mamme, papa’ e bambini alla scoperta della musica e del divertimento di suonare insieme.
I genitori accompagnano i figli in un’esecuzione di gruppo che li porterà ad apprezzare la musica come mezzo di condivisione.

A cura di Musicaingioco

Partecipazione gratuita – Prenotazione obbligatoria al 338.8449102 www.musicaingioco.com

Cina in cucina

Un laboratorio di cucina narrativa che vuole creare un ponte tra culture diverse, unite dalla passione per il cibo e per il racconto. Un cuoco cinese insegnerà a preparare un piatto tipico, condito da racconti e storie del suo paese.

A cura di Sofia Chinesebistro

Partecipazione gratuita (max 6 partecipanti), prenotazione obbligatoria: 02.97378443 biglietti@zonak.it

Azione “INTERKULT

La diretta di ISOLA KULT

Una redazione radiofonica che fa la radiocronaca in diretta del Festival, tra giochi per bambini, mostre, laboratori e performance!

Entra a far parte della redazione e commenta in diretta quello che succede in Isola!

A cura di Nicola Mogno, ShareRadio

Partecipazione 10,00€, prenotazioni info@shareradio.it

 

Giochi senza confini a squadre

I bambini parteciperanno a giochi tipici di diversi Paesi: Cina, Brasile, Egitto e molti altri. Divisi in squadre, affronteranno nuove sfide e scopriranno parole, giochi e divertimenti da tutto il mondo.

A cura di ZONA K

Partecipazione 5 €, iscrizioni e inizio giochi dalle 14.00 alle 15.30 in Piazzale Archinto

Azione “INTERKULT

 

Un viaggio nella storia del cinema con il gioco

Quattro cortometraggi dalle avanguardie del XX secolo che disegnano un percorso nel cinema attraverso il gioco.

Gli eccessi di una città in preda a “La febbre degli scacchi” nell’omonimo film di Pudovkin (URSS, 1924); una deliziosa e irriverente messa a frutto delle tecniche poetiche del movimento surrealista in “Entr’acte” di René Clair (Francia, 1924); lancette che corrono, cravatte che volano, pistole che si moltiplicano in ”Gioco di cappelli” di Richter (Germania, 1928); il circo in miniatura di Alexander Calder in “Cirque Calder” di Vilardebo (Francia 1961, edizione originale).
A cura di MIC, Museo Interattivo del Cinema e Fondazione Cineteca Italiana

Ingresso libero (annullato in caso di maltempo)

I cortili sono nostri. Diritto al gioco

Nel 2014 il Comune di Milano dispone due regolamenti per garantire il diritto al gioco dei bambini nei cortili condominiali.

Questa mostra fotografica fa parte di tale progetto e ritorna in occasione di IK. Apre una finestra sulla vita dei bambini in una grande città e rivela come giocare in modo libero nel giardino sotto casa sia ancora una delle cose più appassionanti e importanti che un bambino possa fare.

Le foto sono state realizzate da Jessica Antonini, Virginia Bettoja, Stefania Ciocca, Alvise Crovato, Micol Favi, Camilla Piana, Federica Sasso e Giulia Virgara, allievi dell’Istituto Italiano di Fotografia

A cura dell’Istituto Italiano di Fotografia

Ingresso libero

Brunch per grandi e piccini!

Ricco buffet dolce e salato, buffet del bere, pancake.
Adulti € 25,00, bambini € 20,00.

Prenotazione obbligatoria allo 0287066093.

www.capraecavolimilano.it

Piccolo cinema dall’estremo oriente al bar

Proiezione di corti asiatici, in lingua originale con sottotitoli in inglese.

Ingresso libero con consumazione.

Azione “INTERKULT

Colora la Fedora

Per grandi e piccini un foglio con la sagoma della Fedora da colorare o su cui raccontare un proprio sogno, da personalizzare con una fiaba o dei colori e presentazione del progetto Fedora .

A cura di Claudia Rordorf 

Partecipazione gratuita, in caso di maltempo non si terrà

Gioco con gli scacchi Fedora

In strada tracciamo la scacchiera come si faceva un tempo quando disegnavamo la forma della campana con i gessetti e poi via a saltarci dentro. In questo caso, dopo aver fatto il nostro disegno chi avrà voglia potrà cimentarsi con una partita a scacchi, di quelli Fedora, alti 45 cm, rosso contro verde!!!

A cura di Claudia Rordorf con la collaborazione di Accademia Scacchi Milano

Partecipazione gratuita, in caso di maltempo non si terrà

“The Match. La partita della morte”
di Andrei Malyukov (Russia, 2012)

Una pagina di calcio e storia, ispirata alla partita di calcio che le autorità tedesche organizzarono a Kiev nel 1942 tra i prigionieri ucraini e una rappresentanza tedesca. Film in lingua russa sottotitolato che vuole essere un ponte con le comunità dell’Est Europa, particolarmente presenti in zona 9.

A cura di INSMLI – Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia

Ingresso libero

Azione “INTERKULT

Giochi dal mondo e per il mondo

Facciamo volare le palline del kendama e otedama (Giappone), girare la trottola del Potaka (Nuova Zelanda), peschiamo i pesci del fisketävling (Svezia), lanciamo i fagioli del bacachas achvias (Bolivia), i bastoncini dell’Isseren (Libia), saltelliamo nelle caselle del edfar azrot (Marocco): facciamo insieme il giro del mondo mettendo alla prove le nostra abilità.

A cura di STRIPES Coop Onlus

Partecipazione gratuita, in caso di maltempo @ZONA K, via Spalato 11

Azione “INTERKULT

Carrousel Kids

Per la seconda edizione dell’IK, ritorna Carrousel Kids con tanti laboratori creativi, divertenti, stimolanti dedicati ai più piccoli.

 

Piccoli Mondi. Laboratorio di costruzione di figure pop up. A cura di Teatrino al Rovescio. Per bambini/e dai 5 ai 10 anni. Durata – 30/45 minuti a partire dalle ore 10,30 poi permanente fino alle 13. Contributo all’ Associazione di 4 euro

Frottage. Laboratorio di illustrazione con la tecnica del frottage attraverso l’uso di colori a base cera, acquarello, sagome di cartoncino. A cura di Teatrino al Rovescio. Per bambini/e dai 5 ai 10 anni. Durata – 30/45 minuti dalle 14,00 poi permanente

Luci d’Autunno. I più piccoli  si possono divertire  realizzando tante  finestre  di  luce autunnale come con fogllie da frottaggiare e alberi da colorare per realizzare dei  veri quadri!  Ciascun  bambino potrà portare  a casa e appendere alla finestra la propria opera d’Arte!  A cura di Spazio d’Ar. Età 4-12 anni. Costo 6 euro

Lanterne Magiche
Un laboratorio semplice per bimbi di ogni età che potranno divertirsi a personalizzare la propria lanterna e osservarne i motivi la sera a casa in totale relax. A cura di Spazio d’Ar. Età 3-12 anni. Costo 5 euro

In caso di maltempo non si svolgerà

Chi si aggira per il quartiere?

Un gioco-giro all’Isola per disegnare i suoi abitanti. Dai vita al tuo personaggio di quartiere!

Ogni bambino avrà a disposizione una sagoma neutra da decorare in libertà: troverà i materiali da utilizzare esplorando quattro luoghi tipo del quartiere, ricreati in un grande gioco da tavola da costruire e percorrere insieme.

A cura di Anna Resmini e Giulia Zaffaroni

Partecipazione € 5 – Iscrizione obbligatoria entro venerdì 27 settembre, fino ad esaurimento posti 02 87063126 info@spaziobk.com

 

Guarda il sito di Spazio B**K

Culture in gioco

Una mostra collettiva “a cielo aperto” realizzata con gli scatti di tutti i fotografici professionisti e dilettanti della zona.

Foto di bambini, di adulti, di ieri e di oggi.
L’Isola com’era e come la ricordiamo.

Volti nuovi e conosciuti che raccontano un quartiere vivace, cosmopolita e in divenire, davvero “in gioco”.

 

@ I nusc’, via Confalonieri 15: Andrea Mariani – Secondo Sole © Andrea Mariani – A13 Studio www.a13studio.com  

@ Vinario 11, via Confalonieri 11: Luca Rotondo © Luca Rotondo, Total City
www.lucarotondophotography.com

@ Ex Mauri, via Confalonieri 5: Virgilio Carnisio www.virgiliocarnisio.it

@Amanita, via Confalonieri 21: Chiara Tirloni e Lucrezia Pizzetti

@ Caffè Ambrosiano, via Volturno 48 + @ Bar Alex, via Volturno 42:
Gianmarco Maraviglia – ATM www.gianmarcomaraviglia.com

@ Cum Grano Salis, via Volturno angolo via Pastrengo:
Vincenzo Bruno www.vincenzobrunofoto.wordpress.com

Ingresso libero

Azione “INTERKULT

 

Recital. Ti parlerò d’amor di e con
Walter Leonardi

Uno spettacolo sulle cose accadute negli ultimi tempi, fatto di scampoli, avanzi e frattaglie varie.
Una serie di storie della nostra quotidianità e sull’attualità della nostra vita.
Un’ora e mezza, un’ora, mezz’ora (secondo il bisogno) di monologhi, dialoghi e canzoni.

Recital è pensare “perché sto ridendo?” quando ormai è troppo tardi.

Recital è un cantautore che fa il comico e un comico che prova a cantare.
Molto divertenti forse ridicoli.

Scelto dal Comitato Artistico IK

Ingresso a offerta libera

Corti Sfusi

Selezione di cortometraggi dal mondo sul tema del gioco.
Un aperitivo all’insegna della cultura del vedere e degustare buon vino.

A cura di MilanoFilmFestival

Ingresso libero con consumazione obbligatoria

Azione “INTERKULT

Tratto, tatto, gusto, olfatto e ritratto

Gioco dei sensi per renderli più ricettivi e riuscire a cogliere con più attenzione le caratteristiche di chi ci sta di fronte. Si gioca a coppie. Prima un assaggio goloso, quindi bendati, si deve riconoscere una serie di essenze e profumi con il proprio olfatto, poi si passa a una leggera esplorazione del viso altrui con le dita per cominciare a cogliere forme e proporzioni, quindi con la vista ed un’osservazione attenta traduciamo in segno e disegno il volto dell’altro. Un gioco per acuire l’osservazione. Ciò che conta non è poi la meta bensì il viaggio.

A cura di Claudia Rordorf

Partecipazione + aperitivo solo su prenotazione da effettuare entro il 24 settembre progettofedora@gmail.com € 15,00

Mangio Favole

I MangiaFavole intratterranno e coinvolgeranno i piccoli ospiti presenti con letture di storie e tanta fantasia nella taverna di AngoloMilano

Partecipazione gratuita, prenotazione consigliata 02.683116 info@angolomilano.com

Oggi che magnifica giornata!

Al mercato non si va più solo per fare la spesa…

Cosa ci nasconderà il verduraio che conosciamo da sempre?
E il banco di vestiti?

Fatevi trovare tra le bancarelle questo pomeriggio e cantate con noi!

ZONA K + The Good News Gospel Choir + Ambulanti del mercato

Partecipazione gratuita

Oggi si pedala!

Scuola di bici: impara con noi ad andare i bici senza le rotelle!

A cura di FIAB Milano Ciclobby

Partecipazione gratuita

Prenotazioni e informazioni: 0269311624 (mar-ven, 17.00-19.00)

Ancora una volta!

3 giochi “di una volta” da costruire insieme e con cui giocare “ancora una volta”: trampoli di latta, trottole ottiche di riciclo, gioco per biglie di cartone.

A cura di Elena (Isola Libri) e Ruggero (Teatroinscatola)

Partecipazione € 9,00 (€ 6,00 fratello minore) – Prenotazione consigliata: Elena 333.5887618 elena@isolalibri.it

Bici da inventare

Costruiamo modellini di bici con materiale di recupero!

A cura di FIAB Milano Ciclobby

Partecipazione gratuita.

Prenotazioni e informazioni: 0269311624 (mar-ven, 17.00-19.00)

Caccia all’ISOLA

Per la prima volta una vera caccia al tesoro a punti in ISOLA. Tante prove divertenti, impossibili, folli, nei luoghi più impensati e caratteristici del quartiere. Trova amici di tutte le età e forma la tua squadra per partecipare a uno dei giochi più divertenti e coinvolgenti di sempre.

In palio? Bellissimi premi e tanta gloria! Premiazione finale alle 19.00 in ZONA K.

A cura del Comitato creativo IK

Partecipazione € 5,00 adulti, € 3,00 bambini – Squadre da 3 a 5 persone – Iscrizioni dalle 14.00 alle 16.00 @ZONA K

azione “INTERKULT”

Un viaggio nella storia del cinema con il gioco

Quattro cortometraggi dalle avanguardie del XX secolo che disegnano un percorso nel cinema attraverso il gioco.
Il MIC, Museo Interattivo del Cinema e Fondazione Cineteca Italiana ha selezionato per ISOLA KULT

La febbre degli scacchi (Vsevolodov Pudovkin, URSS, 1924, 20’) La città è in preda alla febbre degli scacchi. Si gioca ovunque e in ogni momento. Il nostro eroe è un vero fanatico; la sua mania lo fa arrivare in ritardo al suo matrimonio e la fidanzata lo manda a quel paese. Crisi e tentativi di suicidio, ma alla fine sarà ancora la scacchiera a riunirli.

Entr’acte
 (René Clair, Francia, 1924, 22’) Uno dei film sacri del movimento surrealista: nato da un soggetto di Francis Picabia, accompagnato dalle musiche di Satie, interpretato da questi e altri celebri artisti è una deliziosa e irriverente messa a frutto delle tecniche poetiche del gruppo guidato da Breton.

Gioco di cappelli  
(Hans Richter, Germania, 1928, 8’) Corrono le lancette di un orologio. Alcune bombette prendono il volo ed un uomo prova a fare il nodo al cravattino, inutilmente, perché anche questo vola via. Armeggia con una pistola, che si moltiplica. La stessa cosa capita ad altri uomini e altri oggetti diventano indipendenti fino a che i quattro uomini non si ritrovano a colazione, dove gli oggetti sembrano ritrovare la loro più giusta destinazione.
Cirque Calder (Carlos Vilardebo, Francia, 1961, 19’) edizione originale. Il film mostra lo scultore americano Alexander Calder con il circo che costruì in miniatura nel 1929, un enorme giocattolo usato per divertire gli amici ma anche un’anteprima di quelle che divennero caratteristiche essenziali dei suoi “mobiles”.

A cura di MIC, Museo Interattivo del Cinema e Fondazione Cineteca Italiana

Ingresso libero

I cortili sono nostri.
Diritto al gioco.

Nel 2014 il Comune di Milano dispone due regolamenti per garantire il diritto al gioco dei bambini nei cortili condominiali. Questa mostra fotografica fa parte di tale progetto e ritorna in occasione di IK. Apre una finestra sulla vita dei bambini in una grande città e rivela come giocare in modo libero nel giardino sotto casa sia ancora una delle cose più appassionanti e importanti che un bambino possa fare.

Le foto sono state realizzate da Jessica Antonini, Virginia Bettoja, Stefania Ciocca, Alvise Crovato, Micol Favi, Camilla Piana, Federica Sasso e Giulia Virgara, allievi dell’Istituto Italiano di Fotografia.

A cura dell’Istituto Italiano di Fotografia

Ingresso libero.

Pranzo family friendly per IK

A tavola si troveranno pastelli, matite, tovagliette da colorare, libretti del bookcrossing e seggioloni.

Menù speciale per gli under 12 € 10,00

Brunch per grandi e piccini!

Ricco buffet dolce e salato, buffet del bere, pancake.
Promozione speciale per IK solo per oggi tutti a 20,00€, bambini e adulti.

Prenotazione obbligatoria allo 0287066093. www.capraecavolimilano.it

Moldavia in cucina

Un laboratorio di cucina narrativa che vuole creare un ponte tra culture diverse, unite dalla passione per il cibo e per il racconto.

Una cuoca moldava, ora residente a Milano, insegnerà a cucinare un piatto tipico del suo paese e racconterà tradizioni sconosciute.

A cura di Cristina Zaiat

Partecipazione gratuita (max 6 partecipanti), prenotazione obbligatoria: 02.97378443 biglietti@zonak.it

Azione *INTERKULT*

Voci nascoste

Il mercato si anima imprevedibilmente di voci liriche e passioni extra-ordinarie, umanità che si consumano in un attimo per poi riscomparire della fiumana del mercato.

A cura di Fattoria Vittadini, in collaborazione con il Festival della Valle D’Itria, con Benedetta Bagnara (soprano), Anna Bessi (mezzo-soprano) ed Elena Caccamo (mezzo-soprano)

 

Regala un libro

Un carrello della spesa che si riempie di libri da regalare, da prendere, da lasciare con una dedica a sconosciuti lettori. Inseguite il carrello, rispondete al nostro quiz e il premio sarà assicurato!

I libri messi in palio sono stati donati dai cittadini dell’Isola e di Milano.

Human Attitude

GGT propone una serie di opere nel suo classico stile pop. Saranno esposte sia tele dipinte a mano sia serigrafie a tiratura limitata, stampate a mano dall’artista stesso.

Ingresso libero

Culture in gioco

Una mostra collettiva “a cielo aperto” realizzata con gli scatti di tutti i fotografici professionisti e dilettanti della zona.

Foto di bambini, di adulti, di ieri e di oggi.
L’Isola com’era e come la ricordiamo.

Volti nuovi e conosciuti che raccontano un quartiere vivace, cosmopolita e in divenire, davvero “in gioco”.

@ I nusc’, via Confalonieri 15: Andrea Mariani – Secondo Sole © Andrea Mariani – A13 Studio www.a13studio.com  

@ Vinario 11, via Confalonieri 11: Luca Rotondo © Luca Rotondo, Total City
www.lucarotondophotography.com

@ Ex Mauri, via Confalonieri 5: Virgilio Carnisio www.virgiliocarnisio.it

@Amanita, via Confalonieri 21: Chiara Tirloni e Lucrezia Pizzetti

@ Caffè Ambrosiano, via Volturno 48 + @ Bar Alex, via Volturno 42:
Gianmarco Maraviglia – ATM www.gianmarcomaraviglia.com

@ Cum Grano Salis, via Volturno angolo via Pastrengo:
Vincenzo Bruno www.vincenzobrunofoto.wordpress.com

Ingresso libero

Azione “INTERKULT

 

Comitato artistico
Comitato creativo

Questa seconda edizione è particolarmente importante perché è nata dal lavoro e dalla collaborazione con un COMITATO ARTISTICO – formato da persone del quartiere che hanno risposto a una nostra “chiamata” – che ha visionato, selezionato e scelto alcuni spettacoli e performance in programma.

E con un COMITATO CREATIVO che, impegnando tempo libero e fantasia, ha inventato e progettato uno degli appuntamenti che più risponde allo spirito del festival di quest’anno.

Ringraziamo tutti coloro che ci hanno incoraggiato e sostenuto e ci auguriamo che ISOLA KULT continui a crescere negli anni con l’appoggio e la partecipazione di molti.

CANZONE DEI DINOSAURI
di duperdu

Quando il giurassico si fa presente!!

Duperdu sono Marta Marangoni (voce, flauto dolce) e Fabio Wolf (voce, pianoforte, chitarra, fisarmonica).
Dal 2008 suonano insieme nelle più svariate occasioni.

Sono stati così battezzati dal grandissimo maestro Nanni Svampa dei GUFI per il quale si esibiscono come gruppo di supporto al “IL MIO CONCERTO PER BRASSENS”.
Sono musici di casa del Circolo Arci La Scighera, dove suonano nei radio-spettacoli di RadioBandita, per gli eventi più di nicchia e anche per quelli più popolari e – per puro diletto – nelle serate amabilmente conviviali.
Hanno partecipato al Long Lake Festival di Lugano 2013.
I loro brani “Il Drago Tarantasio” e “Song’ Plinio”sono stati trasmessi da Radiopopolare.
Insieme cantano e compongono musica per la scena per spettacoli teatrali del Teatro della Cooperativa, della Filarmonica Clown (Teatro degli Incamminati).
Hanno fondato e lavorano per MinimaTheatralia, progetto rivoluzionario di partecipazione teatrale: di tutti gli spettacoli del laboratorio per cittadini-attori sono gli ideatori e autori delle musiche originali.

Si sono aggiudicati il secondo premio al Festival Pub Italia presso il Pala-Messina, esibendosi insieme ad artisti come Massimo di Cataldo e Franco Fasano.

Hanno registrato il loro primo album presso la MC-Music di Caserta con le percussioni del Maestro Tony Cercola, percussionista di Edoardo Bennato e Pino Daniele. Il disco verrà pubblicato il prossimo autunno 2015, dopo aver ottenutoil finanziamento della campagna di Crowdfunding con Musicraiser, grazie alla quale sono andati in onda su radio 105.

Sono cantori ufficiali dello SPIRIT DE MILAN, nuovo esperimento culturale milanese nella ex fabbrica Livellara, per cui hanno composto anche l’inno.

Ingresso libero

Festa di inizio di ISOLA KULT

Festa di inizio di ISOLA KULT con la performance dei Panda Project.

Vieni ad inaugurare con noi la tre giorni di spettacoli, performance, laboratori, incontri, mostre, giochi collettivi, flash mob, cibo che quest’anno hanno come tema comune il GIOCO.

Ingresso libero

Artisti per IK

Ogni festival che si rispetti ha bisogno di uno striscione che lo pubblicizzi. Il nostro deve essere speciale, così speciale da venire realizzato da un gruppo di bambini artisti attraverso l’antica tecnica del “pennarastrello” uno dei piu’ celebri strumenti cartagricoli. Venite a scoprire di che si tratta!

A cura di Art-too

Partecipazione 7,00€ Prenotazione obbligatoria: 02.97378443 biglietti@zonak.it

I cortili sono nostri.
Diritto al gioco.

Nel 2014 il Comune di Milano dispone due regolamenti per garantire il diritto al gioco dei bambini nei cortili condominiali. Questa mostra fotografica fa parte di tale progetto e ritorna in occasione di IK. Apre una finestra sulla vita dei bambini in una grande città e rivela come giocare in modo libero nel giardino sotto casa sia ancora una delle cose più appassionanti e importanti che un bambino possa fare.

Le foto sono state realizzate da Jessica Antonini, Virginia Bettoja, Stefania Ciocca, Alvise Crovato, Micol Favi, Camilla Piana, Federica Sasso e Giulia Virgara, allievi dell’Istituto Italiano di Fotografia.

A cura dell’Istituto Italiano di Fotografia

Ingresso libero

 

INTERKULT

INTERKULT nasce come risposta al bando che il Consiglio di Zona 9 ha indetto per progetti di “intercultura e comunità in zona 9”: affianca alcune associazioni e soggetti che da anni lavorano sul territorio con progetti culturali e di integrazione sociale.
ISOLA KULT, il festival culturale del quartire ISOLA, ospita l’apertura e i primi eventi di questo progetto.

Oltre a ZONA K, che ne è capofila, i soggetti che hanno ideato e partecipano al progetto in forme e con iniziative diverse sono: ADA Stecca, de.de.p design democratico e partecipato, INSMLI/Casa della Memoria, MIC – Museo interattivo del cinema/Fondazione Cineteca Italiana Milano, Associazione Academia di Capoeira, Associazione genitori scuola Govone, Le Soglie, A.Me.Lin.c, Stripes

INTERKULT si articola in una serie di iniziative e attività volte a cercare connessioni tra le diverse anime e culture della zona, lasciando che l’arte, il teatro, la fotografia, il cinema, il cibo diventino uno strumento per superare confini immateriali e per re-immaginare non solo forme di convivenza, ma soprattutto di conoscenza e di rispetto reciproci.

Obiettivo primo del progetto è operare in chiave davvero interculturale, cercando di non “ghettizzare” o “etnicizzare” con operazioni culturali di settore, rivolte solo alle comunità immigrate o viceversa. Ogni ricerca, evento, laboratorio è pensato come momento di condivisione e avvicinamento reciproco che non nasconda le differenze ma le faccia emergere come ricchezza.

Le azioni previste cercano quindi incroci con persone di diversa provenienza culturale e geografica nella convinzione che la conoscenza delle storie piccole e della Storia grande, delle abitudini e della cultura sia un veicolo fondamentale per il superamento dei pregiudizi. Coinvolge cittadini di ieri e di oggi, non solo come spettatori ma come protagonisti e attori diretti del progettare e fare cultura.

Alcuni appuntamenti di INTERKULT prendono il via durante ISOLA KULT per avere una visibilità maggiore ed essere fruiti da un pubblico più vasto, ma il progetto durerà fino alla fine dell’anno per le iniziative e i laboratori che necessitano di un tempo più lungo di un fine settimana.

Ci auguriamo che questo sia solo un primo passo, nato grazie alla spinta del Consiglio di Zona 9, e che quanto avviato veda una continuità e un proseguimento in futuro.

 

Loghi in orizzontale x Contributo

Cittadini in gioco – prove aperte di socialità

IK_programma_11_9_2015_RETRO

Eccoci alla seconda edizione di ISOLA KULT. Un piccolo ma importante traguardo per noi e per l’Isola perché rappresenta un passo in avanti verso quella continuità e presenza in quartiere alla quale lavoriamo da tempo.

ISOLA KULT è una festa che dedichiamo al teatro, al cinema, ai libri, alle parole, alla musica, all’arte, alla fotografia, al cibo, a tutto ciò che per noi è cultura e che vorremmo fosse parte integrante della nostra vita e dei luoghi che ci circondano.

E’ una festa che coinvolge i cittadini, li mette in gioco, stimola la socialità e li fa giocare perché “[…] la cultura sorge in forma ludica” – come scrisse lo studioso Huizinga nel primo Novecento – e il gioco rappresenta nell’uomo un elemento di ricerca culturale. Siano Grandi o siano Piccoli, tutti troveranno qualcosa da fare e vedere, perché uno degli obiettivi che ci siamo posti fin dall’inizio è stato proprio un festival che sappia rivolgersi a età diverse, pur nella complementarietà e diversità delle proposte.

Ma ISOLA KULT è anche e soprattutto una festa che dedichiamo al quartiere e ai suoi abitanti, diffusa tra le vie e le piazze dell’Isola, volta a portare la cultura in luoghi inusuali e in modo inatteso, spingendo tutti a diventare protagonisti di un nuovo modo di vivere le strade di tutti i giorni. Molti i negozi e le associazioni che hanno aderito al festival: chi organizzando nei propri spazi e con le proprie risorse incontri, laboratori e piccole iniziative, chi partecipando al Gioco, chi proponendo incontri e punti di vista.

Questa seconda edizione è inoltre particolarmente importante perché è nata dal lavoro e dalla collaborazione con un COMITATO ARTISTICO – formato da persone del quartiere che hanno risposto a una nostra “chiamata” – che ha visionato, selezionato e scelto alcuni spettacoli e performance in programma. E con un COMITATO CREATIVO che, impegnando tempo libero e fantasia, ha inventato e progettato uno degli appuntamenti che più risponde allo spirito del festival di quest’anno.

Ringraziamo tutti coloro che ci hanno incoraggiato e sostenuto e ci auguriamo che ISOLA KULT continui a crescere negli anni con l’appoggio e la partecipazione di molti.

Human Attitude

GGT propone una serie di opere nel suo classico stile pop. Saranno esposte sia tele dipinte a mano sia serigrafie a tiratura limitata, stampate a mano dall’artista stesso.

Ingresso libero