“Per un novissimo Bestiario”
di e con Fedra Boscaro e Tommaso Arosio

Body mapping, l’arte del video mapping applicata al corpo umano: le proiezioni di Arosio e Boscaro trasformano il corpo della performer in sorprendenti esseri immaginari, creature del contemporaneo che indagano il rapporto tra corpo umano e corpo immaginato.

Scelto dal comitato artistico di IK.

Ingresso libero

APPUNTI PER UN NOVISSIMO BESTIARIO
– performance –

Progetto (body-mapping) di  Fedra Boscaro e Tommaso Arosio
ospiti di Appunto #09 arti visive Karin Andersen, Sonia Marcolin
suono Valentino Corvino e Roberta Giallo
produzione Ever New Bestiary

Novissimo Bestiario è un progetto di ricerca articolato che intende censire gli “esseri immaginari” del contemporaneo. La serie performativa degli Appunti è da intendersi come un’indagine preparatoria al Bestiario, focalizzata sul rapporto “essere immaginario – essere umano”. Gli appunti dispari fanno uso di video body mapping e di una creazione partecipata. I singoli appunti risultano essere la stratificazione dei contributi di artisti-ospiti, invitati a rimodellare le immagini-corpo secondo la propria ricerca poetica.

Fedra Boscaro e Tommaso Arosio compongono una intelligente riflessione critica sulla percezione (e sull’uso) del corpo, surfando l’immaginario pop occidentale. Nel loro bestiario vengono rappresentati ed evidenziati gli aspetti più stereotipati di ciò che si cerca e si chiede alla fisicità femminile; questi stessi aspetti vengono poi decomposti, corrotti in modo da suggerire quanto infinite possano diventare le vie della bellezza. Gli Appunti si delineano così come ongoing project arricchito da continui contributi di provenienza eterogenea. Il lavoro, grazie alla sovrapposizione fra corpo reale e corpo virtuale, mostra lo scarto fra le due dimensioni, confutando la relazione indicale supposta fra oggetto fisico e sua rappresentazione bidimensionale” (F.Patti)

Appunti per un novissimo bestiario trailer