SALOME’ HA PERSO IL LUME

COSTANZA GIVONE (Firenze)

17 - 19 maggio Ore 21.00

la serata incomincia con Ingoia e fai finta di niente

 

Uno spettacolo di e con: Costanza Givone
Scenografia e disegno luci: Samuele Mariotti
Assistente alla regia e designer: João Vladimiro
Foto: Luís Martins

Una giovane donna s’incontra con se stessa,  in uno spazio che non è dentro né fuori: lo scheletro di una stanza. Un antico gioco di scacchi le rivela la storia di una principessa dalle forme perfette di nome Salomè. Cade una testa. Non si può tornare indietro. La testa guarda immobile la ragazza, per l’eternità. Fuggire è impossibile. Si appartengono l’un l’altra, non resta loro che vivere, in un mondo grottesco, dove la realtà è follia, e solo in sogno si trova pace.

Uno spettacolo ispirato alla storia di Salomè sulla perdita di sé. La mente naufraga, le luci che ci guidano si spengono, il pavimento si sgretola sotto i nostri piedi in uno spettacolo dove danza, teatro e arti plastiche s’incontrano.

Un gioco di scacchi ci racconta la vita di Salomè, una testa di creta, che si trasforma tra le mani dell’attrice, ci rivela il suo mondo interiore.

 

M’interessa l’incontro tra le arti, nel lavoro come nella formazione navigo attraverso i confini che delimitano le diverse discipline artistiche. Persone marcanti nella mia formazione artistica sono il regista N.Karpov (biomeccanica teatrale), i danzatori e coreografi Virgilio Sieni, Simona Bucci, Sofia Neuparth, Ainhoa Vidal, Peter Michael Dietz, Vera Mantero, i danzatori della compagnia di teatro di figura Derevo, Thanya Kabarova e Alexej Merkushev, l’attrice Gey Pin Ang (Grotowsky centre), la cantante e ricercatrice vocale Gabriella Bartolomei. Inoltre ritengo fondamentale per la mia crescita il lavoro da interprete e co-creatrice con la compagnia Zaches Teatro in italia e con le coreografe Madalena Victorino e Aldara Bizarro in Portogallo. (Costanza Givone)

 

PLAY K(ei) è anche 0-99

Condividi questa pagina: