Guinea Pigs (IT)

#NUOVIPOVERI

5 - 7 novembre 2021
ore 20:00

TUTTO ESAURITO PER L’ULTIMA REPLICA DI DOMENICA 7 NOVEMBRE.

LA LISTA D’ATTESA E’ CHIUSA, NON CI E’ POSSIBILE ACCOGLIERE ALTRE PRENOTAZIONI. 

Lo spettacolo #nuovipoveri della compagnia milanese Guinea Pigs è un percorso di ricerca multiforme che indaga le relazioni tra economia e società, auto-percezione, rappresentazione e auto-narrazione della ricchezza e della povertà. L’ Istat parla di 5 milioni di poveri su una popolazione che supera i 42 milioni di abitanti: i poveri superano l’11% della popolazione totale. Ci sono i poveri assoluti che non hanno le possibilità di far fronte a una spesa minima necessaria per acquistare beni e servizi di prima necessità e i poveri relativi che vivono con una spesa media mensile pari o inferiore ai 667,05 euro. Quindi l’Istat afferma che un povero è chi non riesce a soddisfare gli standard minimi di consumo, chi non riesce a spendere perché non ha.

Il dizionario Treccani definisce il povero come “colui che ha scarsi mezzi economici, che manca del denaro necessario e di tutto quanto il denaro può procurare”, etimologicamente “colui che produce poco”. #nuovipoveri è un progetto sul denaro e sulle sue contraddizioni, sul potere che ha di modificare equilibri e dinamiche di relazione, di decidere delle giornate dei singoli, della felicità delle famiglie e della costruzione dell’identità di un’intera società. Povertà di mezzi e di risorse, di relazioni, di idee e di conoscenze, di possibilità concrete nell’immaginare il proprio presente e un eventuale futuro. Chi sono oggi i nuovi poveri? Come si raccontano a se stessi? Alla società? E ancora come raccontano la società a se stessi? E quanto c’è di vero in questa auto-narrazione?

 

INCONTRO post spettacolo.
Venerdì 5 novembre in occasione della prima milanese di #nuovipoveri la compagnia Guinea Pigs incontrerà il pubblico in sala e proporrà un momento di confronto sui temi affrontati nello spettacolo.
Giulia Tollis, drammaturga della compagnia, guiderà l’incontro e inviterà il pubblico a prendere la parola per esprimere riflessioni e considerazioni, raccontare esperienze, sollevare domande o semplicemente esprimere una sensazione post visione dello spettacolo.
Ospiti del confronto saranno Diana De Marchi, insegnante e consigliera del Comune di Milano, negli ultimi cinque anni Presidente commissione Pari Opportunità e Diritti Civili; Valeria Verdolini ricercatrice dell’Università degli Studi di Milano, sociologa del diritto, attivista e presidente di Antigone Lombardia; Luisa Crevenna, psicologa e psicoterapeuta; una/un rappresentante delle Brigate della Solidarietà di Milano.

________________________

c/o ZONA K

Info: spettacolo • durata 90 min. • in italiano

Tessera associativa 2021 obbligatoria, RICHIEDI SUBITO

Biglietteria online 
intero € 15,00 – ridotto € 10,00 (studenti/ under 26/over 65)
Presentarsi 40 minuti prima dell’inizio dello spettacolo per ritiro biglietto
________________________

 

di e con: Letizia Bravi e Marco De Francesca, drammaturgia: Giulia Tollis, regia: Riccardo Mallus, video: Julian Soardi sound design: Gianluca Agostini, set design: Stefano Zullo, light design: Martino Minzoni, set design assistant Giulia Meduri, produzione: Ecate, in collaborazione con Guinea Pigs, con il sostegno di ZONA K e Next – Laboratorio delle idee per la produzione e distribuzione dello Spettacolo dal Vivo Lombardo – Edizione 2019/2020 e con il sostegno di Teatro delle Moire. Grazie a Il Magazzino di Antonio Mingarelli.

***Azione performativa inserita in “IntercettAzioni”Centro di Residenza Artistica della Lombardia: un progetto di Circuito CLAPS e Industria Scenica, Milano Musica, Teatro delle Moire, ZONA K, con il contributo di Regione Lombardia, MIC e Fondazione Cariplo.***

La compagnia ringrazia di cuore Laura Tognetti, Gabriele Di Nardo, Luisa Crevenna, Veronica Ceriani e sua figlia Emma e Michele Rota per essersi prestati al gioco. Ringrazia tutte le persone che, con le loro risposte al questionario, hanno contribuito ad arricchire i contenuti dello spettacolo. Ringrazia Sofia Pauly per la preziosa collaborazione, Francesco Martucci per la costante vicinanza, Benedetta De Falco per la calorosa presenza e Il Magazzino di Antonio Mingarelli per la generosa ospitalità.

 

BIO
Guinea Pigs nasce nel 2014 a Milano. Il primo progetto artistico è lo spettacolo Atti di Guerra (2016). Nel 2017, in collaborazione con il Teatro Out Off di Milano, produce lo spettacolo Casca la terra di Fabio Chiriatti, con il quale vince il bando Siae Sillumina 2016. Sempre nel corso del 2017 avvia il percorso di ricerca e creazione per progetti site specific tra installazione e performance In lotta con la realtà. La prima tappa, Sovra/Esposizioni, viene presentata all’interno di IT Festival. La seconda tappa, Il futuro è una trappola?, viene coprodotta dal Festival Castel dei Mondi e vede la collaborazione di Guinea Pigs con Equilibrio Dinamico Dance Company e con Anelo1997 laboratorio di architettura e scultura romano. Nel 2019, in collaborazione con Museocity, hanno realizzato interventi teatrali e performativi all’interno di alcuni musei di Milano nell’ambito del progetto AMUSE di Fondazione Cariplo.

Condividi questa pagina: