formazione

presentazione
giovedì 19 settembre
inizio corso il 30 ottobre

THE MOMENTARY NOW
SCHOOL OF PERFORMANCE
di ZONA K

a cura di Marcella Vanzo

#savethedate: presentazione
19 settembre ore 19.00

 

The momentary now school of performance è il corso teorico – pratico che Marcella Vanzo propone a Milano per esplorare la performance a 360 gradi.Un corso che mancava, fatto di azione e riflessione sulla performance, tra arti visive, cinema, poesia e teatro, ma anche antropologia, psicologia o sociologia. Con incursioni dirette degli studenti nelle performance in programma a ZONA K.

 

Il corso è annuale e a numero chiuso, 20 incontri settimanali, tra fine ottobre 2019 e maggio 2020, il mercoledì dalle 19,30 alle 22,30 in italiano e in inglese.

 

Costa € 400,00, sono previste agevolazioni e sconti sugli spettacoli in programma per gli studenti. Viene rilasciato un attestato finale di frequenza, valido per i crediti formativi. 

 

NB: per iscriversi è necessario compilare QUESTO FORM  in ogni sua parte e attendere un nostro contatto. Disponibile una borsa di studio.

 

Vanzo invita gli studenti a indagare linguaggi diversi che scandagliano tutta la profondità del gesto, il corpo come mezzo, la voce, il rapporto con l’altro, con lo spazio, con gli oggetti, con il mercato. Gli studenti lavoreranno sulla trasmissione sia individualmente che in gruppo, con focus sul fare, quindi esercitazioni pratiche, lavoro fisico, letture e analisi di opere. Sul vedere: mostre, teatro, performance, video, insieme ad incontri con artisti, curatori ed esperti. E sul trasmettere, impareranno anche a riportare le proprie esperienze.

 

A fine anno ciascuno di loro esaminerà a fondo una lettura e presenterà un progetto personale a un gruppo scelto di curatori: Matteo Bergamini (Exibart), Paola Clerico (Case Chiuse) e la critica e curatrice d’arte Gabi Scardi, che seguiranno il percorso.

 

MARCELLA VANZO:
Nata nel 1973 a Milano, in Italia, dove vive e lavora.
Si forma come antropologa e artista, Vanzo lavora con video, installazione e performance. Indaga su tutte le dimensioni dell’essere umano, da quello sociale a quello mitico, da quello emotivo a quello politico. Nel suo lavoro realtà e finzione formano un’unità unita che mette in discussione la rappresentazione del mondo quotidiano.
Il suo lavoro è stato mostrato in mostre personali e collettive, tra cui: Jakarta Biennale, 2017; Manifesta11, Zuerich, 2016; Perspectif Cinema, Centre Pompidou, 2015; Biennale di Praga 2011; Performa 09; Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Walker Art Center, Museo Reina Sofia, Galleria Continua e numerosi festival video, tra cui Kino der Kunst. I premi includono la New York Art Residency alla Columbia University, New York e l’Acacia-Emerging Artist Award, Milano.

 

www.marcellavanzo.com

 

 

 

Un corso di ZONA K con la media partnership di