rassegne

19 - 20 ottobre 2019

Lookout
“un incontro uno a uno con vista sulla città”

ANDY FIELD (GB)

 

Creato in collaborazione con i bambini delle scuole elementari locali, Lookout è un incontro one-to-one tra un adulto e un bambino che si svolge in un luogo in alto con vista sulla città.

Insieme, adulto e bambino, guardano la città e ne immaginano il futuro.

La conversazione che condividono è un tranquillo viaggio attraverso il passato, il presente e il futuro guidati dalle strade e dai punti di riferimento che li precedono.

Attraverso sogni di architetture utopiche e possibili catastrofi, speranze e paure, mode future, proposte di demolizioni e progressi reali e immaginati, esplorano due versioni molto diverse della città in cui entrambi vivono. Uno scambio tra due persone che normalmente non si incontrano, su un mondo futuro che possono o non possono condividere.

Lookout è un tentativo di considerare le grandi domande in piccolo. Per riscoprire con uno sguardo diverso la nostra città che normalmente chiamiamo casa.

Fino ad oggi Lookout è stato presentato in: Inghilterra, Nuova Zelanda, Egitto, Lituania, Estonia, Cina, Shanghai, Vancouver.

 

Performance – durata 30 min. ca. – in italiano
site specific
Per 8 spettatori a replica.

Ideazione Andy Field Produzione Beckie Darlington Musica e suono Tom Parkinson Drammaturgia Sybille Peters

 

Un progetto di ZONA K e Stanze

 

Andy Field è un artista, scrittore e curatore artistico con base a Londra. Realizza progetti che mirano a considerare le nostre relazioni sia con gli spazi che abitiamo sia con le persone che ci circondano. Lavora soprattutto con bambini e ragazzi. Ha creato progetti interattivi per le famiglie al Museo di Storia Naturale di Londra, al Southbank Centre e alla Arnolfini Gallery di Bristol. È co-direttore del Forest Fringe e scrive per The Guardian e la rivista The Stage e Contemporary Theatre Review.