rassegne

23 novembre – 2 dicembre 2015

FOCUS SVIZZERA

Guarda le foto su FB

Dopo il successo del Focus Balcani del 2013con la performance Eden dell’artista slovena Mala Kline e lo spettacolo teatrale Odio la verità – MRZIM ISTINU del regista croato Oliver Frljić e del Focus Germania del 2014con la performance itinerante Remote Milano dei Rimini Protokoll, ZONA K apre la stagione 15/16 con l’ormai consueto appuntamento europeo, quest’anno tutto dedicato alla Svizzera.

Artista di punta per questo nuovo appuntamento di ZONA K è
Cie Yan Duyvendak con la sua performance
PLEASE, CONTINUE (HAMLET)
per la prima volta a Milano.

L’Unione Elvetica è al momento uno dei paesi più ricchi di proposte innovative e qualitativamente alte.
Tra l’infinità di proposte possibili, abbiamo scelto i progetti più riusciti in termini d’innovazione, attenzione al presente e capacità di guardare, utilizzare e interpretare il reale che ci circonda.

Guardare alla Svizzera permette di continuare a parlare d’Europa ma da un punto di vista particolare, quello di un paese che ne sta al centro, ne fa parte culturalmente, anzi ne racchiude tre dei principali gruppi linguistici, ma non le appartiene amministrativamente.

Ecco gli appuntamenti:

23 novembre @ CENTRO SVIZZERO DI MILANO – ore 18.00
Centro Studi Politica Estera e Opinione Pubblica dell’Università degli Studi di Milano
LA SVIZZERA: COME SOPRAVVIVERE ALLE CRISI DEGLI ALTRI
[Conversazioni] – durata 60 min
Intervengono: Sergio Romano e Lino Terlizzi; modera Alfredo Canavero.

27 novembre @ ZONA K – ore 18.30
TRA REALTA’ E FINZIONE
[Conversazioni con aperitivo] – durata 60 min
Intervengono Yan Duyvendak (regista e performer), Boris Nikitin (regista, autore, scenografo e curatore del festival “It’s the Real Thing”) e Oliviero Ponte di Pino (critico, esperto di teatro contemporaneo)

27 novembre @ ZONA K – ore 21.00
Milo Rau / IIPM
THE MOSCOW TRIALS
[Film documentario] – durata 86 min
Russia. 2012. La condanna alle Pussy Riot. Milo Rau mette in scena il loro processo.

Le autorità russe prendono d’assalto la performance. Russo con sottotitoli in italiano.

29 novembre @ ZONA K – ore 21.00
Milo Rau / IIPM
HATE RADIO
[Film documentario] – durata 65 min
Racconta la storia della RTLM, stazione radio ruandese che ha giocato un ruolo cruciale nel genocidio della minoranza Tutsi nel 1994. Francese con sottotitoli in italiano.

29, 30 novembre @Unicredit Pavilion – ore 19.30
Compagnia Yan Duyvendak
PLEASE, CONTINUE (HAMLET)
[Performance teatro] – durata 3 ore con 2 pause
Un vero Presidente della Sezione penale del Tribunale di Milano, un vero Pubblico Ministero, un vero Avvocato difensore dell’imputato, un vero Avvocato difensore della parte civile mettono in scena il processo. L’accusato si chiama Amleto, l’accusatrice Ofelia, il testimone Gertrude, la madre di Amleto e sono interpretati da attori. Tutto il resto è reale. Il verdetto sarà pronunciato da una giuria popolare di spettatori scelti tra il pubblico. Chi agisce in scena non segue un copione, non recita, ma ascolta testimoni, valuta perizie, giudica i fatti. Con la straordinaria partecipazione di:Umberto Ambrosoli, Alessandro Bastianello, Gherardo Colombo, Oscar Magi, Ilio Mannucci Pacini, Mario Mantero, Isabella Marenghi, Adriano Scudieri, Salvatore Scuto.

2 dicembre@ ZONA K – ore 19.00 – VERNISSAGE
3 – 20 dicembre (lun-ven) @ ZONA K – ore 10.00–19.00
Collettivo Ingwer / Camilla Parini e Chiara Caterina
IO SONO UN’ALTRA
[Mostra fotografica]
Foto di donne che si raccontano, ciascuna attraverso due autoritratti: il primo ritrae l’immagine realistica che la donna ha di sé, il secondo ritrae l’immagine di ciò che è, ma rimane nascosto.

2 dicembre@ ZONA K – ore 21.00
Collettivo Ingwer / Camilla Parini
STILL LEBEN
[Performance teatro danza] – durata 60 min
Riflessione sulla figura della donna ritratta nell’intimità della relazione con se stessa.

Vai alla rassegna completa.

Loghi_Focus_Svizzera