rassegne

mese di novembre 2019

The Milan Experiment

IMAGINOMETRIC SOCIETY (IT)

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

 

Un gruppo di  studenti diplomati in Scenografia presso l’Accademia di Belle Arti di Brera e in  Musica Elettronica presso il Conservatorio di Milano, lavora sul riadattamento del progetto performativo coordinato dai Professori Franco Ripa di Meana, Federico Tesio e Sylvian Sapir, che ha rappresentato l’Italia alla Quadriennale di Scenografia di Praga (giugno 2019) con il nome di “The Prague Experiment”.

Alla fine del periodo di residenza, dopo aver analizzato punti di forza e di debolezza della presentazione alla Quadriennale, l’Imaginometric Society presenterà al pubblico milanese l’evoluzione del lavoro presentato a Praga e trasformato nel rinnovato “The Milan Experiment”. L’Imaginometric Society ha fondato una nuova scienza in grado di identificare e misurare l’immaginazione dei visitatori. A tal fine ha concepito un nuovo strumento scientifico: l’Imaginometro. Lo strumento è incentrato sul primo principio dell’Imaginometrica: l’immaginazione accade solo là dove vi è interazione tra esseri umani. I visitatori potranno osservare l’Imaginometro in funzione, contribuire a formarlo oppure essere coinvolti nell’esperimento. In tal modo vivranno un’esperienza personalizzata e non replicabile. Il singolo visitatore condividerà con un gruppo di performers una condizione comune: l’inaspettato, mettendo in pratica il secondo principio dell’Imaginometrica: l’immaginazione aumenta quando riflette se stessa.

 

Un progetto ZONA K e Stanze

c/o ZONA K

 

SPECIALE RESIDENZE TECHNOLOGY

Imaginometric Society è inserito in “Intercettazioni” –  Centro di Residenza Artistica della Lombardia: un progetto di Circuito CLAPS e Industria Scenica, Milano Musica, Teatro delle Moire, ZONA K, con il contributo di Regione Lombardia, MiBAC e Fondazione Cariplo.